Creare “Engagement”

Engagement

Cosa significa Engagement? Perché è tanto importante per la tua attività?

Spesso mal tradotta in italiano con “ingaggio”, in realtà significa coinvolgimento, ed è  appunto l’abilità di coinvolgere le persone, spingendole a compiere un’azione. Ad esempio, condividere un contenuto, oppure mettere un like, o ancora, iscriversi ad una mailing list.

Semplificando ai minimi termini, possiamo dire che tutta l’attività di web marketing si riduce a quest’unico task: creare “engagement”, ovvero fidelizzare i clienti e spingerli a compiere azioni che aumentino il legame fra loro ed il nostro brand.
E non è importante, come ancora molti credono, creare una folla sterminata di fan: l’engagement si misura sulla qualità del fan, non sulla quantità.
Quindi, meglio una ristretta nicchia di fan attiva e redditizia, piuttosto che una folla oceanica che difficilmente sarà interessata a ciò che facciamo o a spendere soldi per acquistare un nostro prodotto o servizio.
E, comunque sia, sarà davvero impossibile arrivare ad avere una folla oceanica di fan se prima non crediamo un gruppo ristretto di followers che ci segua fedelmente.

Il branding della nostra azienda, la creazione di un sito ottimizzato, la grafica accattivante, i contenuti professionali, l’utilizzo di strategie e trucchi di web marketing, ruotano tutti intorno a quest’unico, vitale scopo: creare engagement.
Ovvero, creare un seguito di qualità, che possa amplificare il nostro messaggio ed aiutarci ad emergere.
Esistono molti modi per creare engagement.

Eccone alcuni esempi di Engagement:

  • Scrivere del contenuto che spinga alla condivisione
  • Creare del contenuto che spinga al dibattito
  • Inserire del contenuto in linea con i gusti del nostro pubblico target
  • Effettuare sondaggi e chiedere pareri
  • Offrire prodotti/servizi gratuiti
  • Creare contest, in cui si richiede esplicitamente di compiere un’azione in cambio di un prodotto/servizio gratuito.

Insomma, ogni azione di marketing deve essere svolta con l’unico obiettivo di creare engagement, ovvero interazione e coinvolgimento del proprio target di mercato.

In questa fase (quella dell’engagement) non stiamo ancora vendendo nulla: stiamo soltanto predisponendo gli eventi, affinché i nostri followers siano a loro agio ed acquistino fiducia nei nostri confronti.  Se si fidano di noi e comprendono che siamo lì per aiutarli, sarà più semplice farci ascoltare anche quando dovremo presentare i prodotti/servizi della nostra attività. In fondo, da chi acquisteresti più facilmente: da uno sconosciuto o da un amico?

Be the first to comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *